Design

Ci sforziamo di mantenere un approccio pragmatico con il mondo della produzione e il nostro lavoro progettuale ha per obiettivo la realizzazione di prodotti in cui l’accento sia posto in egual misura sulle qualità estetiche e sugli aspetti funzionali.

Siamo convinti della sostanziale unità progettuale tra architettura e design, indipendentemente dalle dimensioni e dal campo di applicazione.
Per riprendere il famoso slogan di Rogers, consideriamo come nostro campo di intervento naturale sia la città che il cucchiaio.
Per questo siamo da sempre impegnati nella ricerca di una pianificazione globale dell’ambiente, della casa, dell’ufficio e della comunità.
Abbiamo per obiettivo la realizzazione di prodotti che siano in sintonia con lo spirito del tempo, ma svincolati dalle mode.
Nel dare una qualità formale ad un oggetto, non ci limitiamo a definirne l’apparenza esteriore, bensì il nostro intervento è finalizzato ad ottenere coerenza tra immagine, struttura e specifiche funzioni d’uso dell’oggetto. Pensiamo che gli oggetti derivino la loro forza da una studiata alchimia di dimensioni, proporzioni, luce e materiali, piuttosto che da manierismi stilistici.
L’accento è posto sia sulle qualità estetiche che sulle qualità funzionali, per contribuire a creare un ambiente che combini utilità ed immaginazione, innovazione e coscienza sociale.

Abbiamo progettato:

  • lampade e complementi di arredo per Egilux, Nella Longari, Società Italiana di Disegno Industriale (selezione Compasso d’Oro), Artemide, Gruppo Flos/Arteluce, Cenedese & Albarelli e Accademia;
  • mobili e sedute per ufficio per Poltrona Frau, Brunati (Gruppo Busnelli), Olivetti Syntesis e per le società statunitensi Scope e Images of America; restyling di mobili operativi, pareti mobili e complementi per l’edilizia per ICF, Tecno, Unifor, Lualdi Porte; elaborazione di scenario sullo sviluppo del mercato del mobile da ufficio per Castelli;
  • accessori e complementi per ufficio per Zeus-Noto, Caimi Brevetti, Cartel Sign;
  • componenti per l’edilizia: Liuni (pavimenti in PVC), Lualdi (porte);
  • occhiali per la giapponese Murai Optical.

I nostri progetti sono stati esposti alla Triennale di Milano, al Landesmuseum di Düsseldorf, al Design Museum di Londra, al Neocon di Chicago ed alla Designers’ Week dell’IDCNY.

Intensa è anche l’attività di ricerca, che si esprime nella partecipazione a concorsi, e l’attività critica e teorica, che si esplica in interventi sulla stampa periodica, in collaborazioni con case editrici e in progetti espositivi.
Giovanni Albera e Nicolas Monti sono gli autori di Italian Modern. A Design Heritage per la Rizzoli International Pubblications di New York, la prima opera completa sul disegno industriale italiano pubblicata negli Stati Uniti, e di Diseo Italiano per l’Editorial Gili di Barcellona.